Notizie

Quando Traduttori e Interpreti fanno spettacolo

  • 24 Jun 2019

Ti stai diplomando, ami le lingue e vuoi usare questa tua passione per lavorare subito? Il Corso Triennale equipollente alla Laurea in Mediazione Linguistica e Comunicazione Interculturale, soddisfa queste tue aspirazioni e ti accompagna alla scoperta di un mondo che offre molte interessanti prospettive di lavoro. Traduttori e interpreti professionisti possono trovarsi infatti in un tribunale, nelle riunioni delle Nazioni Unite o nelle assemblee dell’Unione Europea, al fianco di politici per la gestione di un difficile negoziato internazionale o impegnati ad ampliare e diffondere la conoscenza di romanzi e saggi a nuovi pubblici.

Tra i settori che necessitano in modo crescente di un apporto professionale di questo tipo c’è quello dell’audiovisivo. Non è un caso, che SSML Gregorio VII offra anche un percorso formativo di specializzazione in traduzione e adattamento cinetelevisivo.

Video: nuovi spazi per interpreti e traduttori
Netflix, Amazon Prime Video e sempre nuovi servizi di streaming online hanno ampliato enormemente la disponibilità di contenuti video. E  per rendere questo tipo di contenuti disponibile ad un pubblico sempre più ampio e globale, la traduzione è fondamentale. Questo, unito al crescente numero di grandi produzioni video e alla diversificazione dello storytelling ha aperto e continuerà ad aprire nuove opportunità per traduttori e interpreti.

La traduzione del dialogo parlato in sottotitoli in lingue locale è forse la forma più nota di traduzione nell'industria cinematografica. Un lavoro molto più complesso di una semplice buona traduzione. Chi lavora ai sottotitoli deve essere infatti non soltanto capace di scrivere bene e in forma creativa, ma anche di lavorare con sfumature linguistiche credibili, in grado di rendere fedelmente la drammaticità o la comicità del linguaggio originale e avvicinarsi quanto più possibile allo stile linguistico di ciascun personaggio. 

Lo spagnolo di Buzz Lightyear
I traduttori sono determinanti anche per scrivere i dialoghi delle diverse versioni linguistiche di uno stesso film. La principale difficoltà, in questo caso, è quella di trasformare il dialogo originale in un dialogo nella lingua locale che si abbini il più possibile ai movimenti della bocca di un attore. Se un attore impiega molto tempo per dire qualcosa nella lingua originale, la traduzione dovrà avere la stessa durata nelle altre lingue, anche dove esistano termini in grado di trasmettere con una sola parola il significato di un'intera frase (come molto spesso accade).

Altro aspetto particolarmente importante è quello della localizzazione, soprattutto quando nello stesso film si usano più lingue. Nel film d’animazione Toy Story 3, ad esempio, in diverse scene la versione inglese di Buzz Lightyear doveva parlare spagnolo avvalendosi di alcuni stereotipi tipici di questa lingua. Ingegnosamente, i traduttori della versione spagnola hanno fatto parlare Buzz in un altro dialetto spagnolo. Nella versione messicana dello stesso film Buzz adotta un dialetto spagnolo europeo mentre, nella versione spagnola europea, parla il dialetto dell'Andalusia, la regione della Spagna meridionale spesso presa a modello per lo spagnolo parlato.

Interpretare sul set
Gli interpreti sono cruciali quando sul set vengono utilizzate figure tecniche e attori che non parlano la stessa lingua. Francis Ford Coppola durante la realizzazione di Apocalypse Now nelle Filippine ha coinvolto e diretto centinaia di figuranti locali. Li ha selezionati tra quelli della provincia di Ifugao, ha chiesto loro di spostarsi su un set situato in un altro luogo del paese e di ricostruire la vita del loro villaggio: le capanne originali, gli allevamenti di bestiame, i prodotti tipici del loro artigianato.  In questo caso gli interpreti hanno giocato un ruolo determinante, non solo a livello linguistico, ma soprattutto a livello sociale e culturale per avvicinare le esigenze della produzione a quelle degli interpreti locali. Da allora un numero crescente di produzioni realizza film in paesi diversi da quello di origine. E’ il caso di film d'azione come Mission Impossible o James Bond o di grandi serie televisive, che vengono realizzate in ogni parte del mondo e che, spesso, necessitano di veri e propri contenuti creati ad hoc per il paese specifico.

Traduttori e Interpreti nel team di progettazione
In molti casi la figura dell’Interprete entra a far parte del team di progettazione di un lungometraggio. E’ il caso, ad esempio, della produzione del film di animazione Oceania della Disney Animation. Il film racconta le avventure della figlia di un capo villaggio mentre naviga nelle isole polinesiane accompagnata dal semidio Maui.  Per assicurare che costumi e tradizioni locali fossero descritte in modo accurato e rispettoso di ciascuna cultura, i registi si sono recati nelle isole del Pacifico hanno creato un team di linguisti, storici, antropologi e pescatori,  che ha preso in esame ogni aspetto della storia e suggerito il miglior approccio per garantire accuratezza e sensibilità culturale. Nonostante questa attenzione la rappresentazione di Maui non piacque al  pubblico di quelle isole che non apprezzò il fisico corpulento del personaggio. Un episodio che conferma ancora una volta quanto sia importante la sensibilità culturale nella produzione di audiovisivi e il ruolo che traduttori e interpreti professionisti possono giocare in un’industria sempre più delocalizzata e globale.

Fonti e approfondimenti:
https://www.k-international.com/blog/the-languages-of-moana/
https://www.materialworldblog.com/2009/03/up-the-river-ifugao-extras-and-the-making-of-apocalypse-now/